Dipartimento di<br /> Ingegneria Civile, Edile e Ambientale<br /> dell'Università degli Studi di Napoli Federico II

Dipartimento di
Ingegneria Civile, Edile e Ambientale
dell'Università degli Studi di Napoli Federico II

  • 24.05.2017: L'Università muore di burocrazia ...approfondisci
  • 23.05.2017: Il simulatore di guida VERA ...approfondisci
  • 19.05.2017: XIX Indagine (2017) - Condizione occupazionale dei Laureati: gli ingegneri al top, dopo i medici, ad un anno dal titolo ...approfondisci
  • 12.05.2017: Il nostro Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale tra i Dipartimenti di eccellenza italiani, secondo ex equo in classifica ...approfondisci
  • 12.05.2017: La Consulta ritiene illeggittimi i parametri per l'assegnazione dei costi standard agli Atenei ...approfondisci
  • 11.05.2017: Dis-coll per assegnisti e dottorandi con borsa dal 30/06/17 ...approfondisci
  • 02.05.2017: Il rapporto pubblicato dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri: luci e ombre sulle classi di Laurea ...approfondisci
  • 26.04.2017: La mozione del Cun per la riforma delle classi di laurea ...approfondisci
  • 18.04.2017: Nuovi requisiti generali per l'accreditamento e la conseguente attivazione dei corsi di dottorato ...approfondisci
  • 01.03.2017: Certificazione Erasmus su Youthpass in pochi clic ...approfondisci
  • Dicea
    Laboratori
    Laboratori
    Analisi e Ricerche Ambientali


Il Laboratorio di Analisi e Ricerche Ambientali (LARA), situato nel plesso di via Claudio (terzo piano dell'edificio C8) ove sono collocati gli impianti pilota. La superficie complessiva della parte al terzo piano del LARA è di circa 200 m2, suddivisa in tre locali, di cui: uno condizionato a temperatura costante, per lo svolgimento di prove ed analisi che richiedono particolari condizioni ambientali; uno destinato ad alloggiare ulteriori impianti sperimentali in scala banco, e sede di una piccola officina e di scaffali con attrezzi da lavoro; l'ultimo attrezzato per le analisi di routine sulle acque e sulle matrici solide contaminate, munito anche di armadi per lo stoccaggio della vetreria e della reagentistica, e di due banconi sotto cappa, per l'esecuzione di prove ed analisi con composti volatili.

Responsabile: Massimiliano Fabbricino